La Rete Interattiva museale cresce

Diamo il benvenuto nella rete #RIMAltoTevere alle nuove realtà che sono entrate a farne parte. Il Museo del Duomo di Città di Castello è composto di dodici sale, tra cui un maestoso salone gotico, sottoposte ad una laboriosa opera di restauro nel corso degli ultimi anni, il Museo racchiude capolavori inestimabili di arte sacra, che spaziano dal VI Secolo a.C. all’età Rinascimentale. Il Castello Bufalini, gioiello di architettura Rinascimentale, sito a San Giustino, arricchito tra Seicento e Settecento di un ampio parco costituito da un giardino “all’italiana” al quale si affiancano limonaie e giochi di fontane, e da un labirinto impiantato nel 1692. Al suo interno, il Castello è perfettamente conservato in tutte le sue componenti, architettoniche, storico-artistiche, negli arredi, nelle suppellettili e perfino nell’archivio familiare. Il Complesso Museale di San Francesco, sito a Montone. Da un monumentale chiostro si accede all’interno della chiesa, dove sono conservate tracce di affreschi risalenti al XIV-XVI secolo. La Pinacoteca ospita, tra le opere più prestigiose, il gruppo ligneo del XIII secolo rappresentante la Deposizione e il gonfalone di Bartolomeo Caporali raffigurante la Madonna della Misericordia. Lo Spazio Museale “Bruno Bartoccini”, sito a Pistrino è dedicato al grande scultore pistrinese, la sua collezione si compone di 36 sculture donate alla città dall’Artista stesso, che coprono dagli esordi agli anni della maturità e della consacrazione artistica. Guardando le sue sculture in bronzo è inevitabile il richiamo all'armonia rinascimentale di Donatello, la cui Madonna col Bambino in terracotta è visibile proprio a Citerna.