Centro di documentazione delle arti grafiche “Grifani-Donati” 1799

Città di Castello

Un'antica tipografia nel cuore di Città di Castello che ancora oggi realizza stampe tipografiche, litografie e calcografie con i macchinari d'epoca.

La Tipografia Grifani-Donati si trova lungo corso Cavour, al secondo piano del cosiddetto palazzo della Pesceria, o mercato coperto. L’edificio in origine ospitava la chiesa di San Paolo apostolo (XIII sec.), conosciuta anche con i nomi di San Paolo al Corso, al Macello, o alle Carceri. La Tipografia fu fondata nel 1799 dagli stampatori di Assisi Francesco Donati e Bartolomeo Carlucci e si distinse subito per le notevoli capacità e per la produzione di libri e pubblicazioni di pregio che ne decretarono il successo. Alla morte del Carlucci l’attività viene proseguita da Francesco Donati per poi passare al figlio di lui Biagio e da questo al nipote Giuseppe Grifani, da qui il nome “Grifani – Donati”. I testi stampati tra le sue mura si conservano in musei, archivi e biblioteche. Ma la Grifani-Donati nel corso della sua storia ha stampato anche opuscoli religiosi, manifesti sugli eventi cittadini, periodici, raccolte di poesie e racconti.
Attiva ancora oggi dopo oltre due secoli, è l’unica tipografia al mondo ad essere sempre stata gestita da un tipografo della famiglia fondatrice.

All’interno della Tipografia i profumi della stampa, la luce che dalle finestre illumina i macchinari scuri, il silenzio e la vista sui tetti della città ci fanno fare un salto indietro nel tempo di oltre 200 anni. Di questa secolare attività sono testimonianza le numerose attrezzature che la tipografia tuttora conserva: una pressa per libri cinquecentesca identica a quella usata da Gutenberg, una trancia da carta di fine Settecento, un Torchio tipografico Elia Dell’Orto 1864, un Torchio a stella Bollito & Torchio del 1880, una Platina Tiegeldruk 1903, una platina a leva della fine del Settecento fabbricata a Lipsia dalla famosa ditta “O. Ronninger Nacht – H. Berger” per stampe di piccolo formato, una platina a pedale della fine del XIX secolo, una macchina da stampa Marinoni dello stesso periodo, una pianocilindrica del 1910 fabbricata dalla “Werk Ausburg” e un Torchio calcografico Paolini 1960. Oltre alle attrezzature colpiscono i banconi tipografici con ben 536 casse di caratteri (in lega, legno e rame) e fregi cliché, silografie e galvanotipie, tutti originali.
L’attuale titolare, Giovanni Ottaviani, insieme alla moglie Adriana, hanno continuato la tradizione di famiglia aggiungendo alla produzione tipografica e calcografica la litografia, esclusivamente su pietra, e la rilegatura ed il restauro dei libri.

Oltre a essere un vero e proprio museo dedicato all’arte della stampa, la tipografia è imprescindibile punto di riferimento per tutti quegli artisti che vogliano ancora praticare le antiche tecniche dell’incisione su lastre xilografiche o calcografiche e del disegno della pietra per la realizzazione di litografie, ospita mostre, anche di artisti che hanno prodotto le loro opere proprio nel laboratorio con le attrezzature originali, ed è sede di eventi culturali che gravitano intorno al mondo della stampa e dell’arte.
Dal 2005 il Museo delle Arti Grafiche Tipografia Grifani-Donati ha aderito al Sistema Museale dell’Umbria e fa parte dell’Aimsc – Associazione Italiana Musei della Stampa e della Carta.

Tipografi, librai, illustratori: uno sguardo alle arti editoriali, a cura di Giovanna Zaganelli, San Giustino – Selci 2014;
Alvaro Tacchini, Grifani-Donati 1799-1999. Duecento anni di una tipografia, Città di Castello 1999;
Alvaro Tacchini, La stampa a Città di Castello: tipografie e tipografi dal 1538 ad oggi, Città di Castello 1987;
Angelo Falchi e Angelo Marinelli, La stampa a Città di Castello dal “magister” Mazzocchi (1538) a Scipione Lapi (1875), Città di Castello, 1909.

Una volta al museo, scarica la App RIM Altotevere e inquadra i QR code posti lungo il percorso per accedere a contenuti esclusivi.
Recapiti
Corso Cavour, 4
06012 Città di Castello (PG)
Tel: 075 855 4349
Cell: 333 32 32 573
Orari
Lunedì
chiuso
Martedì
9.00-12.30 / 15.00-18.00
Mercoledì
9.00-12.30 / 15.00-18.00
Giovedì
9.00-12.30 / 15.00-18.00
Venerdì
9.00-12.30 / 15.00-18.00
Sabato
9.00-12.30
Domenica
chiuso
Note

Il Centro di documentazione delle arti grafiche “Grifani-Donati” 1799, essendo anche un ambiente di lavoro, è visitabile solo su prenotazione.

Biglietti

€ 12,00 (comprensivo di visita guidata)

Servizi
  • Wifi gratuito
  • Accesso disabili