Palazzo Museo Bourbon del Monte

Monte Santa Maria Tiberina

Un antico castello che domina la valle, all'interno del quale è possibile ammirare antichi reperti archeologici e conoscere la storia della famiglia Bourbon del Monte, uomini d'arme e committenti di artisti come Caravaggio.

Palazzo Museo Bourbon del Monte è uno degli edifici che più caratterizzano, anche visivamente, Monte Santa Maria Tiberina. Il suggestivo borgo murato, sviluppatosi intorno all’alta torre, domina a 360° il territorio e la sottostante Valle del Tevere da una altezza di 690 metri s.l.m.: questa posizione strategica, lungo un percorso di collegamento trasversale tra i centri dell’Etruria a ovest e l’asse della valle del Tevere a est, ha caratterizzato nel corso dei secoli la storia di questo insediamento che ha origine antichissime.
Nel palazzo è allestito il percorso espositivo storico-archeologico Un feudo imperiale tra Umbria e Toscana, dedicato al territorio di Monte Santa Maria Tiberina ed alla famiglia nobile che lo governò per circa sei secoli (1250-1815), i marchesi Bourbon del Monte, una delle casate più importanti dal Medioevo all’età moderna. Nella sezione archeologica sono esposti i reperti rinvenuti nel territorio comunale e relativi a un periodo molto ampio che va dalla preistoria all’epoca della dominazione etrusca, fino alla presenza longobarda. Fa parte del percorso museale anche l’ambiente sotterraneo delle cantine, adibite alla produzione e conservazione di beni e prodotti agricoli, come testimoniato ancora oggi dalla presenza di due vasche per la pigiatura dell’uva (XVII sec.). Il primo piano, noto anche come piano nobile, era riservato agli appartamenti della famiglia dei Marchesi.
Inaugurato nel 2011 il palazzo ospita convegni, mostre ed esposizioni d’arte.

Nel 1355 il piccolo marchesato di Monte Santa Maria Tiberina divenne Feudo Imperiale autonomo dietro consenso e privilegio conferito ai Marchesi del Monte dall’Imperatore Carlo IV; questo garantì concessioni e privilegi, che vennero rinnovati con il successivo diploma del 1699 dall’Imperatore Leopoldo d’Asburgo. Tra questi privilegi e diritti per un certo periodo ci furono quelli di libertà di far pace e guerra e di stipulare patti di alleanza, di esercitare l’alta e bassa giustizia per le cause civili e penali, persino la pena di morte, di batter moneta, il cosiddetto “fiorino montesco”, e di avere nel proprio territorio un campo franco per il duello.
Il marchesato sopravvisse fino al 1815 quando, a seguito del Congresso di Vienna, si decise la soppressione dei piccoli feudi e il territorio fu annesso al Granducato di Toscana.

Il palazzo originario, un semplice fortino con annessa torre d’avvistamento (XI sec.), fu distrutto nel 1198 per volere di papa Innocenzo III e tempestivamente riedificato. Il castello di Monte Santa Maria divenne nel 1250 la roccaforte di Guido di Montemigiano, primo dei cosiddetti Marchesi del Monte Santa Maria, e nel corso del tempo fu più volte modificato ed ampliato, raggiungendo la sua massima espansione nel XVI secolo, con i lavori promossi dal marchese Giovan Battista Bourbon del Monte. Durante la II Guerra Mondiale il complesso fu gravemente danneggiato in seguito ai bombardamenti avvenuti durante la liberazione del territorio dalle truppe naziste; l’aspetto attuale si deve agli interventi di restauro effettuati a partire dal 1989, in seguito all’acquisto da parte del Comune di Monte Santa Maria Tiberina.

A. Ascani, Monte Santa Maria e i suoi Marchesi, I.P.S.I.A., Città di Castello, 1977.
U. Barberi, I Marchesi Bourbon del Monte S. Maria, di Petrella e di Sorbello, Tip. Unione Arti Grafiche, Città di Castello, 1943.
P. Cerami-Benno Scharf (a cura di), Monte Santa Maria, Lippiano e dintorni, Delta Grafica, Città di Castello, 1986.
C. Mori Bourbon di Petrella, Storia di un Feudo Imperiale. I marchesi del Monte tra la Toscana e l’Umbria, 2017.

Una volta al museo, scarica la App RIM Altotevere e inquadra i QR code posti lungo il percorso per accedere a contenuti esclusivi.
Recapiti
Piazza Bourbon del Monte, 3
06010 Monte Santa Maria Tiberina (PG)
Tel: 075 857 1003
Tel: 075 857 1004
E-mail: info@montesantamariatiberina.org
Orari - Dal 5 giugno al 15 luglio
Lunedì
chiuso
Martedì
chiuso
Mercoledì
chiuso
Giovedì
chiuso
Venerdì
chiuso
Sabato
1630-19:00
Domenica
10:30-13:00/16:30-19:00
Orari - 15 luglio - 16 settembre
Lunedì
chiuso
Martedì
10:30-13:00/16:30-19:00
Mercoledì
10:30-13:00/16:30-19:00
Giovedì
10:30-13:00/16:30-19:00
Venerdì
10:30-13:00/14:30-19:00
Sabato
10:30-13:00/16:30-19:00
Domenica
10:30-13:00/16:30-19:00
Orari
Lunedì
Martedì
Mercoledì
Giovedì
Venerdì
Sabato
Domenica
Biglietti

Intero € 3,00

Ridotto € 2,00
tra 16 e 18 anni, over 65, scolaresche, convenzioni, gruppi, diversamente abili

Gratuito
fino a 16 anni, over 75

Visitabile su richiesta.

Servizi
  • Accesso disabili